Mostre che vale la pena visitare

Esposizioni permanenti

Il ricco patrimonio storico-culturale delle Brioni viene arricchito dalle esposizioni permanenti del parco nazionale. Vi consigliamo di cogliere l'occasione e visitare le nostre mostre mozzafiato. L'esposizione permanente "Dai ricordi di un vecchio austriaco" presenta la trasformazione delle Brioni dalle isole infestate dalla malaria in luoghi di villeggiatura moderni e località di cura che sono diventate il luogo preferito d'incontro dell'élite europea e mondiale. Con l’esposizione permanente intitolata “Josip Broz Tito sulle isole Brioni” viene illustrata l’attività dell’ex presidente della Jugoslavia sulle isole, mentre la raccolta di storia naturale contiene animali imbalsamati dello zoo dello Brioni o del parco safari. La mostra di riproduzioni di affreschi e di iscrizioni glagolitiche dell'Istria e del Quarnero rappresenta nel modo migliore il patrimonio culturale medievale della zona.
Mostra di riproduzioni di affreschi e di iscrizioni glagolitiche dell'Istria e del Quarnero

Patrimonio culturale medievale della zona

La chiesa gotica di San Germano fu costruita nel 1481. La chiesa è dedicata a un coraggioso polesano che verso la fine del III secolo osò criticare il governatore della città per la sua intolleranza verso i cristiani, per cui fu condannato a morte. La festa di questo martire si celebra il 30 maggio.
 

Rinnovazione del 1911

La chiesa era adornata da affreschi gotici, ma tutto il suo inventario fu distrutto in un incendio alla fine del XIX secolo. Fu rinnovata nel 1911, e nel suo pavimento venne aggiunto un mosaico in bianco e nero della villa romana della baia Verige. L’anno seguente fu costruita anche una sacrestia che sembrava una tipica chiesetta istriana con l’atrio (loggia), nelle cui mura furono aggiunti i frammenti di pietra della storia delle Brioni.
 

Apertura della mostra nel 1958

Dal 1958 le riproduzioni di affreschi e iscrizioni glagolitiche dell’Istria e del Quarnero sono esposte nella chiesa. Loro rappresentano nel modo migliore il patrimonio culturale medievale della zona e vi offrono la possibilità di ammirare le riproduzioni degli affreschi di Beram (Vermo), Hum (Colmo), Rakotule (Raccotole di Montona) e Lovran (Laurana), nonché le più significative iscrizioni glagolitiche incise nella pietra.

Preziosa opera che presenta la trasformazione delle isole infestate dalla malaria in luoghi di villeggiatura moderni

Dai ricordi di un vecchio austriaco

In occasione del centenario dell’arrivo di Paul Kupelwieser, l’ex proprietario e ideatore delle Brioni, nel 1993 è stata istituita la mostra "Dai ricordi di un vecchio Austriaco".

 

Rappresentazione della trasformazione delle Brioni

La mostra presenta l’ammirevole opera di trasformazione delle isole infestate dalla malaria in luoghi di villeggiatura moderni e località di cura che sono diventate il luogo preferito d'incontro dell'élite europea e mondiale, non solo aristocratica, ma anche culturale, scientifica, industriale e economica. La mostra si basa sulle parole di Paul Kupelwieser, su testi dal suo libro omonimo, nonché su fotografie, vecchie cartoline e materiale stampato (libri, riviste).

Illustrata l’attività del presidente della Jugoslavia sulle isole

Josip Broz Tito sulle isole Brioni

Giorni di Tito sulle isole Brioni

Con la mostra fotografica intitolata “Josip Broz Tito sulle isole Brioni” aperta nel 1984, viene illustrata l’attività del presidente della Jugoslavia sulle isole a partire dal suo primo arrivo il 20 giugno 1947 e fino al suo ultimo soggiorno conclusosi il 29 agosto 1979 quando partì dal molo delle Brioni per il sesto summit dei non allineati a Havana.

Incontri con diverse delegazioni e ospiti di alto profilo

Durante questo periodo di trent’anni ci sono stati numerosi incontri con diverse delegazioni, ospiti di alto profilo, collaboratori e amici del mondo culturale, artistico e scientifico. Le Brioni sono state visitate da tanti ministri e rappresentanti dei governi, capi di missioni diplomatiche e ambasciatori, nonché da numerose delegazioni statali e partitiche.

Una lunga serie di bandiere indica i 60 paesi del mondo i cui 90 presidenti hanno visitato le isole. Tra la prima visita di altissimo livello (da parte di re etiope Haile Selassie il 24 luglio 1954) e l’ultima (da parte di Luis Kabral, presidente della Guinea Bissau il 13 agosto 1979), l’isola è stata visitata da tantissimi reali dell’Europa e dell’Asia, nonché da presidenti provenienti da quattro continenti.

Preparati dermoplastici nei diorami

Raccolta di storia naturale

Raccolta del 1986

Durante la sua lunga attività politica, Josip Broz ha ricevuto tantissime cose in regalo. Tra i soliti regali protocollari c'erano degli animali, sia imbalsamati che vivi. Una parte degli animali portati allo ZOO o al parco safari delle Brioni, oppure i loro piccoli nati sulle isole sono stati imbalsamati dopo la morte, il che ha dato origine alla grandissima raccolta esposta dal 1986.

 

Animali imbalsamati

I preparati dermoplastici si trovano nei diorami il cui sfondo illustrato e le cui piante rappresentano il loro habitat naturale. Ci sono 200 preparati in 19 diorami. Sette diorami illustrano la fauna africana, quattro rappresentano quella asiatica, uno la fauna australiana e uno quella sudamericana. Gli altri diorami illustrano la fauna europea, con particolare enfasi sulla fauna delle Brioni, la quale è possibile conoscere solo parzialmente all'interno del programma di escursioni.

In questi tempi frenetici siamo consapevoli del fatto che diverse decine di specie animali e vegetali si estinguono ogni giorno, per cui vale la pena prendersi una pausa per ammirare le bellezze naturali almeno per un attimo. Anche questa mostra dovrebbe quindi rappresentare un modo per migliorare la nostra conoscenza della natura e conservare la bellezza, ricchezza e diversità della vita sulla Terra.

Conoscete il patrimonio naturale e storico-culturale del Parco nazionale delle Brioni visitando la mostra di Paul Kupelwieser, l’ex proprietario e ideatore delle Brioni, nonché quella di Josip Broz Tito, l’ex presidente della Jugoslavia. Visitate la raccolta di storia naturale e scoprite la ricchezza della fauna dello zoo situato nella zona dell'attuale parco safari.
Compra i biglietti