Oltre 200 impronte di dinosauri

Dinosauri a Brioni

La ricchezza delle isole Brioni viene esaltata anche dai siti geopaleontologici nei quali sono state trovate oltre 200 impronte di dinosauri. Si ritiene che questi antichi rettili camminavano a Brioni 125-100 milioni di anni fa.
Località geopaleontologiche

La camminata dei dinosauri

All'entrata nel porto di Brioni Maggiore e alla discesa dal battello, è possibile vedere nel blocco di calcare l'impronta tridattile, probabilmente di un grande carnivoro dal gruppo di teropodi.

Fino ad ora, le impronte di dinosauri sono state rilevate in quattro località del parco nazionale: Brioni Maggiore e le isole di Vanga, Gallia e Orsera. Per i visitatori sono disponibili le stampe sul Brioni Maggiore e sulle punte Lastra e Vrbanj.

Tracce di esseri Mesozoici

Per ricreare ai visitatori la dimensione di questi esseri mesozoici che qui hanno lasciato traccia, sulla penisola di Vrbanj è stato impostato un dinosauro ricostruito - la scultura artistico-scientifica del teropode, il carnivoro predatore, che è risultato del lavoro congiunto numerosi esperti in diverse discipline.

200 impronte di dinosauri

Parco cretaceo delle Brioni

In quattro aree di Brioni Maggiore sono state ritrovate più di 200 impronte di dinosauri, spaventosi rettile che regnavano la Terra nel periodo del Mesozoico. In quest’era molto lunga i dinosauri di Brioni possono venir collocati nel Cretaceo (da 145 a 65 milioni di anni fa), il che ci permette di dire di avere nell’arcipelago un “parco cretaceo”. Attualmente sono note le impronte a Punta Pogledalo, Punta Lastra, Kamik/Plješivac e Trstika/Debela Glava.

La scoperta delle prime tracce di dinosauro

Nonostante le prime tracce di dinosauri delle Brioni fossero state scoperte già nel 1925, un esame più approfondito e avvenuto solamente di recente. Durante gli anni novanta del secolo scorso sono state svolte delle ricerche paleontologiche per analizzare gli spostamenti di questi animali fossili. Cosi dall’impronta delle zampe, ovvero da serie di impronte, i cosiddetti tracciati, si e riusciti a leggere tutta una serie di dati: la grandezza degli animali, se erano bipedi o quadrupedi, veloci o lenti, se vivevano in gruppo o da soli.

Gia al momento dell’attracco, appena scesi dalla nave, sul molo del porto di Brioni ci sono dei dinosauri ad attendervi! Su un blocco di pietra calcareo trasportato qui da una delle cave delle isole, si vede chiaramente un’impronta tripode di dinosauro. Sembra l’animale appartenesse al gruppo di grandi carnivori dei  Teropodi.

Punta Pogledalo, Punta Lastra, Punta Zelenikovac

Località geopaleontologiche

Punta Pogledalo

A punta Pogledalo della penisola di Vrbanj/Barbab sono state ritrovate circa sessanta impronte di grandi carnivori bipedi.

Le dimensioni delle impronte ci suggeriscono  Theropodi, che appartenessero al gruppo dei Teropodi, grandi carnivori rapaci, che passeggiando lungo la spiaggia dell’allora oceano Tethys, lasciarono le proprie impronte. Erano lunghi circa 7 metri e simili agli allosauri. Sono impronte vecchie  130-125 milioni di anni.

Punta Lastra

punta Lastra sulla penisola di Zelenikovac sono state ritrovate una sessantina di impronte di piccoli carnivori bipedi lunghi 3-4 metri. E probabile che si tratti di impronte di carnivori molto aggressivi e veloci del gruppo dei  Coelurosari..

Punta Zelenikovac

La penisola di Zelenikovac nasconde un vero e proprio tesoro di elementi geopaleontologici risalenti all’era del primo Cretaceo, che costriscono un interessante percorso istruttivo. Oltre alle impronte di dinosauri, qui possiamo vedere i gusci fossilizzati della chiocciola nerita, alcuni solchi di varia grandezza, risultato del lavorio delle onde e breccia ossea.

Scopri i tassi dei dinosauri e torna nel passato incontrando questi esseri mesozoici (o almeno le loro tracce). Vi aspettiamo a Brioni!
Acquista i biglietti