200 impronte di dinosauri

Impronte di dinosauri

La ricchezza delle isole Brioni viene esaltata anche dai siti geopaleontologici nei quali sono state trovate oltre 200 impronte di dinosauri. Si ritiene che questi antichi rettili camminavano a Brioni 125-100 milioni di anni fa.
Quattro località a Brioni

Stampi di antichi rettili

I tassi di dinosauro potevano essere preservati solo se i dinosauri si muovevano su substrati morbidi e cosi lasciavano tracce. Le stampe dovrebbero quindi essere rapidamente ricoperte di sedimenti (diversi dal substrato) e rimanere intatte fino a quando i processi diagonali non litificano il sedimento e lo trasformano in una roccia consolidata.

Reperti estremamente preziosi

Sappiamo che camminando sulle spiagge sabbiose lasciamo tracce che poi le onde, maree e pioggie distruggono rapidamente. Possiamo concludere che la probabilità di conservare le impronte non è grande. I tassi dei dinosauri sono quindi rari ed estremamente preziosi perché rappresentano reperti aloctoni.

All'entrata nel porto di Brioni Maggiore e alla discesa dal battello, è possibile vedere nel blocco di calcare l'impronta tridattile, probabilmente di un grande carnivoro dal gruppo di teropodi.

Località geopaleontologiche

Finora, i tassi di dinosauro sono stati rilevati in quattro località del parco nazionale: Brioni Maggiore e le isole di Vanga, Gallia e Orsera. Per i visitatori sono disponibili le stampe sul Brioni Maggiore e sulle punte Lastra e Vrbanj.

Per ricreare ai visitatori la dimensione di questi esseri mesozoici che qui hanno lasciato traccia, sulla penisola di Vrbanj è stato impostato un dinosauro ricostruito - la scultura artistico-scientifica del teropode, il carnivoro predatore, che è risultato del lavoro congiunto numerosi esperti in diverse discipline.

Scopri i tassi dei dinosauri e torna nel passato incontrando questi esseri mesozoici (o almeno le loro tracce). Vi aspettiamo a Brioni!
Acquista i biglietti